• 8 Ottobre 2020
  • Notizie
  • by Leandro Bronte
  • 84

Siamo stati invitati al festival dello sviluppo sostenibile, che si è svolto al museo archeologico di Gela.
Con piacere abbiamo sottoscritto un documento come Rete canapa Sicilia insieme ad altri importanti attori istituzionali,attivando una piattaforma per una serie di iniziative legate al parco di Montelungo di Gela.
A guidare l’interessante iniziativa il gruppo green park Montelungo con l’arch. Antonuccio ed uno staff molto qualificato.
La nostra soddisfazione nel partecipare a questo evento aperto a prospettive di sviluppo sostenibile è rafforzata, dal sapere di essere tra i primi ad aver creduto nelle potenzialità di questo bellissimo parco naturale.
La nostra piccola realtà con cui abbiamo creato il brand TerraNova che è l’antico nome di Gela, quest’anno ci ha visto coltivare non solo canapa con eccellenti risultati,ma anche svariate piante officinalis,aloe,melograni, un bellissimo orto ed altro in una cornice di ingegneria naturalistica, in cui il rispetto dei vincoli diventa un opportunità appunto di sviluppo sostenibile.
Sapere che nella parte bassa del parco di Montelungo, un gruppo imprenditoriale ha rilevato una bella struttura da recuperare, e che vi è dietro un management qualificato con idee progetto analoghe alle quelle nostre,ci rinquora e stimola tantissimo.
Peraltro sappiamo che vi è un progetto approvato per la riqualificazione del grande casolare di Montelungo alto,dove sembrerebbe vi siano anche dei fondi disponibili per iniziare i lavori.
Tutto questo sommato a delle diverse potenziali iniziative di agricoltura sostenibile e turismo rurale,che auspichiamo possano attirare giovani ed imprenditori,potrebbero rivalutare le bellezze del parco naturalistico,donando al territorio uno spazio, che a nostro giudizio non ha nulla da invidiare ai siti più belli al mondo per le ricchezze donate dalla natura.
Dott. David Melfa
Presidente
A.C. Rete canapa Sicilia